HomeNewsApple Card taglia i legami con Goldman Sachs: cosa succederà ora?

Apple Card taglia i legami con Goldman Sachs: cosa succederà ora?

Apple e Goldman Sachs hanno annunciato che la loro partnership per la Apple Card è giunta al termine, aprendo nuove prospettive per il futuro di questa carta di credito. La separazione, prevista per l’inizio del 2025, solleva interrogativi sul destino della carta di credito e del conto di risparmio associato.

La Apple Card, inizialmente lanciata come una carta di credito orientata ai consumatori, ha rappresentato un successo per Apple ma ha creato difficoltà per Goldman Sachs. Dopo mesi di tensioni e indiscrezioni su un presunto malcontento da parte di Goldman Sachs, le due aziende sembrano ora decise a seguire percorsi separati. Secondo fonti del Wall Street Journal, Apple ha proposto di porre fine al contratto entro 12-15 mesi, concludendo così completamente la partnership, che comprende sia la Apple Card che il conto di risparmio associato.

Al momento, non ci sono informazioni concrete riguardo a un possibile nuovo partner per Apple. Tuttavia, sono in corso speculazioni e trattative, con nomi come American Express e Synchrony Financial che emergono come potenziali interessati a sostituire Goldman Sachs. Queste discussioni pongono in evidenza la ricerca da parte di Apple di un partner in grado di sostenere la sua visione per la Apple Card e il conto di risparmio.

La partnership tra Apple e Goldman Sachs ha incontrato difficoltà fin dall’inizio. Apple ha sottolineato che la Apple Card non proveniva da una banca tradizionale e ha imposto condizioni particolari come l’emissione delle fatture all’inizio di ogni mese. Queste scelte hanno portato a tensioni crescenti e a problematiche normative tra le due aziende.

Al momento, i clienti Apple Card e Apple Savings dovrebbero continuare ad utilizzare i servizi come sempre, in attesa di un annuncio ufficiale da parte di Apple. Resta da vedere come questa separazione influenzerà i titolari della carta Apple in termini di tariffe, commissioni e altre operazioni relative alla carta di credito. Apple dovrà affrontare la sfida di mantenere lo stesso livello di controllo con un nuovo partner, un aspetto cruciale nella rottura con Goldman Sachs.

La fine della partnership tra Apple e Goldman Sachs per la Apple Card rappresenta un momento significativo nel settore finanziario e tecnologico. Mentre le due aziende cercano di gestire questa transizione, l’attenzione è rivolta a chi sarà il successore di Goldman Sachs e a come questa mossa influenzerà l’industria delle carte di credito e i consumatori a lungo termine.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments