HomeNewsArriva la fine dei reCAPTCHA gratuiti: il limite di utilizzo si riduce...

Arriva la fine dei reCAPTCHA gratuiti: il limite di utilizzo si riduce drasticamente del 100%

Gli utenti si sono sicuramente imbattuti almeno una volta nei reCAPTCHA di Google, quei fastidiosi test che servono a proteggere i siti web da richieste generate da bot anziché da esseri umani. Cliccare su una casella con il mouse può sembrare semplice per un utente, ma è un’azione che le macchine trovano difficile da replicare, ed è proprio questo il segreto della loro efficacia. Tuttavia, presto potremmo non vederli più.

Dal 1° aprile 2024, Google introdurrà importanti modifiche ai termini di utilizzo del servizio. Se fino ad oggi si poteva utilizzare reCAPTCHA gratuitamente per gestire fino a un milione di accessi al mese, a breve questo limite scenderà drasticamente a soli 10.000 utilizzi, ovvero 100 volte meno di prima. È facile prevedere un significativo calo nell’utilizzo di questo servizio.

Chiunque desideri superare questo limite potrà farlo pagando, con costi che vanno dagli 8 dollari al mese per 100.000 utilizzi del piano base in su, fino a 1 dollaro ogni 1.000 accessi oltre i primi 10.000 al mese per reCAPTCHA Enterprise.

È quasi certo che molti cercheranno presto alternative, visto che passare da un utilizzo gratuito a una spesa di almeno 8 dollari al mese potrebbe non essere gradito da tutti.

Questa non è certo la prima né l’ultima volta che un servizio online subisce un cambiamento del genere. Recentemente è successo a Bitly (di cui abbiamo suggerito le migliori alternative) e anche a Dropbox qualche anni fa. Purtroppo, è probabile che presto ci troveremo a dover affrontare una situazione simile.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments