HomeNewsCome Apple sta combattendo per l'equità e la giustizia razziale con 200...

Come Apple sta combattendo per l’equità e la giustizia razziale con 200 milioni di dollari

Apple ha annunciato che la sua Racial Equity and Justice Initiative (REJI) ha aumentato il suo impegno finanziario iniziale a oltre 200 milioni di dollari negli ultimi tre anni. Questa iniziativa, lanciata da Apple nel giugno 2020, mira a promuovere l’equità e a ampliare le opportunità per le comunità nere, ispaniche/latine e native americane. Apple ha sostenuto l’istruzione, l’emancipazione economica e il lavoro di riforma della giustizia penale negli Stati Uniti e si è recentemente espansa in Australia, Regno Unito e Messico.

La REJI fa leva sull’esperienza di Apple nel fornire un migliore accesso alle opportunità e promuovere l’equità per i gruppi svantaggiati. L’iniziativa ha istituito una nuova entità dedicata ad accelerare i progressi attraverso un impegno profondo nelle scuole e nelle comunità. Grazie alle sovvenzioni per l’istruzione della REJI, Apple ha raggiunto oltre 160.000 studenti con corsi in presenza e offerte extrascolastiche. Inoltre, Apple si è impegnata con oltre 50 milioni di dollari per permettere alle Historically Black Colleges and Universities (HBCU) e alle Hispanic-Serving Institutions (HSI) di offrire opportunità di apprendimento nelle discipline STEM.

Oltre all’istruzione, la REJI si impegna anche per l’emancipazione economica delle comunità svantaggiate. Destina fondi a istituti finanziari e società di venture capital che sostengono imprenditori, imprenditrici e aziende delle comunità nere, ispaniche/latine e native americane. Inoltre, la REJI fornisce sovvenzioni per la riforma del sistema giudiziario penale, sostenendo servizi legali, alloggi sicuri, accesso all’assistenza sanitaria e altri servizi fondamentali per il reinserimento di persone con precedenti penali.

Apple ha annunciato una nuova partnership con My Brother’s Keeper Alliance (MBKA), un programma della Obama Foundation, per colmare i gap di opportunità per ragazzi e giovani di colore. L’azienda ha anche destinato finanziamenti a fondi di venture capital che lavorano con aziende di proprietà di minoranze. L’obiettivo è sostenere una varietà di aziende e istituti finanziari che condividono gli stessi valori di Apple.

La REJI ha anche un impatto a livello globale. In Nuova Zelanda, Apple collabora con Te Pūkenga – New Zealand Institute of Skills & Technology per fornire competenze nel settore tecnologico alle comunità Māori e Pasifika sottorappresentate. In Australia, Apple sostiene iniziative e organizzazioni no-profit che servono le comunità indigene. Nel Regno Unito, Apple ha stretto una partnership con il Southbank Centre per ridurre le barriere per le persone di colore che vogliono entrare nel mondo della creatività. In Messico, la REJI ha stretto una partnership con Enactus per sostenere l’espansione degli iOS Development Labs, che insegnano a programmare con Swift e preparano gli studenti a una carriera nell’economia delle app.

L’impegno di Apple con la REJI continua a crescere, con nuovi programmi e partnership in tutto il mondo. L’azienda si impegna a promuovere l’equità e a ampliare le opportunità per le comunità svantaggiate attraverso l’istruzione, l’emancipazione economica e il sostegno alla riforma della giustizia penale.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments