HomeNewsIl governo offre 15 milioni per fermare un gruppo di hacker: pronti...

Il governo offre 15 milioni per fermare un gruppo di hacker: pronti a tutto per la sicurezza informatica.

Negli ultimi tempi, a seguito dell’incremento degli attacchi informatici, uno dei governi più influenti ha deciso di adottare un approccio più severo. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha preso l’iniziativa di scatenare una vera e propria caccia all’uomo, degna dei migliori thriller di spionaggio internazionale. Offrendo una ricompensa incredibile di 15 milioni di dollari, l’obiettivo è smantellare una delle organizzazioni criminali cibernetiche più temute e pericolose del pianeta: la gang del ransomware ALPHV, conosciuta anche come “Blackcat”.
Questo misterioso gruppo di hacker ha acquisito una sinistra reputazione per i suoi attacchi alle infrastrutture critiche e alle aziende su scala mondiale, causando danni devastanti e seminando il terrore tra i governi e i settori industriali. La loro specializzazione è il ransomware, un software malevolo che cripta i dati delle vittime, costringendole al pagamento di un riscatto in criptovalute per riavere accesso alle proprie informazioni.
L’ALPHV ha perpetrato attacchi audaci, incluso il furto di circa 190GB di dati sensibili dall’operatore delle Trans-Northern Pipelines in Canada, generando non solo danni finanziari ma anche preoccupazioni per la sicurezza nazionale e la vulnerabilità delle infrastrutture critiche.
In risposta a questa minaccia, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha avviato una strategia che prevede ricompense milionarie per chiunque fornisca informazioni utili per identificare i leader dell’organizzazione o facilitare l’arresto e la condanna dei suoi membri. Verranno offerti 10 milioni di dollari per informazioni che portino all’individuazione dei capi dell’ALPHV, con un ulteriore incentivo di 5 milioni di dollari per chi fornisca dati che portino all’arresto dei complici.
Queste somme straordinarie verranno concesse attraverso il Programma di Ricompense per la Criminalità Organizzata Transnazionale degli Stati Uniti, che ha già elargito oltre 135 milioni di dollari per informazioni utili nella lotta al crimine organizzato a livello mondiale. Inoltre, il Dipartimento di Stato ha istituito un server Tor SecureDrop dedicato, consentendo agli informatori di inviare suggerimenti in modo anonimo e sicuro.
Questa caccia all’uomo si inserisce in un contesto di guerra silenziosa ma estremamente pericolosa, con gli hacker che sviluppano tecniche sempre più sofisticate e i governi impegnati a trovare nuovi modi per contrastarli. L’ALPHV, ritenuta una reincarnazione dei famigerati DarkSide e BlackMatter, ha dimostrato una notevole resilienza e capacità di adattamento, continuando a emergere nonostante gli sforzi delle forze dell’ordine.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments