HomeNewsIl supercharger di Tesla: il futuro della ricarica a portata di mano

Il supercharger di Tesla: il futuro della ricarica a portata di mano

Negli Stati Uniti, Tesla si distingue non solo come produttore di veicoli elettrici, ma anche per la sua rete di ricarica Supercharger. Questa rete, così diffusa ed efficiente da aver imposto un nuovo standard di prese, noto come NACS. Tuttavia, l’azienda di Elon Musk ha deciso di evolvere le stazioni, dopo aver aperto una parte di esse anche ai veicoli elettrici di altre case automobilistiche.

La novità più interessante riguarda la progettazione della nuova stazione Supercharger più grande del mondo, che sorgerà nella contea di Kern, in California. Secondo i permessi di costruzione scoperti da MarcoRP di NewsFeed, sarà dotata di ben 164 colonnine per la ricarica, di cui 16 di tipo pull-through. Le colonnine pull-through sono di tipo “aperto”, introdotte da Tesla lo scorso anno per venire incontro a veicoli elettrici di grandi dimensioni o con rimorchio, che fanno fatica a fare manovra.

Questo tipo di colonnine si è reso necessario soprattutto con l’arrivo del Cybertruck, che per le sue dimensioni avrebbe avuto bisogno di un accesso più agevole. La nuova stazione in California avrà ben 16 colonnine di questo tipo, consentendo agli utenti con un carrello di collegarsi alla colonnina senza doverlo sganciare prima della ricarica.

Inoltre, Tesla costruirà per la nuova stazione una rete interna composta da batterie e tettoie dotate di pannelli solari, al fine di assorbire la domanda nelle ore di picco e ridurre il costo della ricarica.

Nonostante non si conosca ancora la data di completamento della stazione, risulta interessante notare come Tesla stia costruendo la struttura non troppo lontano dalla stazione di Kettleman City, che nel 2019 era il Supercharger più grande del mondo, con 40 colonnine. Questo nuovo progetto sembra confermare l’impegno di Tesla nel continuo miglioramento della sua rete di ricarica.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments