HomeNewsLa magia musicale di Nile Rodgers si unisce ad Apple Music in...

La magia musicale di Nile Rodgers si unisce ad Apple Music in una collaborazione da non perdere!

Apple ha scelto Nile Rodgers, chitarrista, compositore, arrangiatore e produttore discografico statunitense, come “artist in residence” con l’obiettivo di evidenziare le possibilità offerte dall’audio spaziale ai musicisti. Insieme alla rimasterizzazione dei suoi lavori in Dolby Atmos, Rodgers si esibirà in session con audio spaziale ed eventi formativi a New York City, Los Angeles e Londra. Il primo evento è previsto il 19 giugno presso lo store Apple Fifth Avenue di New York.

Rodgers ha presentato anche un breve video con un trailer su Apple Music, evidenziando il suo lavoro di remastering con Dolby Atmos e cosa significhi questo per i musicisti. Apple sta aprendo le porte al futuro con l’Audio Spaziale, ha riferito Rodgers parlando della partnership con la Casa di Cupertino. Apple sta mettendo a punto degli strumenti per creare musica immersiva che verranno integrati direttamente in Logic Pro nel corso dell’anno.

Inoltre, oltre ad essere “Artist-in-Residence”, Rodgers ha anche condotto uno show radiofonico su Apple Music Radio intitolato “Deep Hidden Meaning”, esplorando idee e l’ispirazione dietro brani di emergenti ed importanti e cantautori.

Nel 2019 Apple aveva nominato come ” artist in residence”, DJ Khaled, disc jockey, produttore discografico e conduttore radiofonico statunitense, apparso anche in spot per Apple Music.

Presentando nel 2021 l’Audio Spaziale di Apple Music, Zane Lowe, co-responsabile Artis Relations e conduttore del servizio di streaming, ha affermato che questa tecnologia “non cambierà solo il sound delle canzoni, ma anche e soprattutto le sensazioni che trasmetteranno”. E ancora: “Ci aspetta un viaggio davvero entusiasmante. Un giorno ci saranno nuovi artisti nati nell’era dell’audio spaziale, come io sono nato nell’era dell’audio stereo. Arriveremo a un punto in cui magari l’idea di fare un album stereo non li sfiorerà nemmeno, perché non conosceranno altro che l’audio spaziale. E comporre musica spaziale diventerà solo più facile.

Infine, ogni musicista potrà creare e mixare le sue canzoni in audio spaziale per Apple Music, in studio, a casa o in qualsiasi posto si trovi.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments