HomeNewsLe famose email di Libero e Virgilio ancora inaccessibili: quando si risolverà...

Le famose email di Libero e Virgilio ancora inaccessibili: quando si risolverà il problema?

Oggi sabato 17 giugno 2023 Libero Mail e Virgilio Mail sono ancora down. Questo significa che l’accesso alla posta di Libero e di Virgilio è impossibile per tutti i suoi utenti e anche il download della posta tramite app di terze parti è impossibile. In sostanza non funziona la posta di Libero e Virgilio da 4 giorni per tutti i suoi utenti.

Un disagio enorme che abbiamo già commentato negli scorsi giorni, seguendo da vicino la vicenda e riportando i pochi aggiornamenti che il gestore ha fornito ai suoi utenti che sono da quattro giorni ormai senza accesso alla loro posta, seguendo il down di gennaio.

Dopo il commento di giovedì 15 giugno, in cui l’azienda spiegava che c’erano stati dei problemi a seguito di un aggiornamento notturno migliorativo il servizio di posta era stato sospeso. Da quel giorno Libero non ha più fornito nessun aggiornamento tramite i suoi canali social e il suo sito, e anzi la pagina Twitter e Facebook di Libero hanno smesso di pubblicare qualsiasi altro contenuto (solitamente vengono postate delle news), probabilmente nel rispetto dei suoi utenti e per minimizzare la critiche che potrebbe ricevere.

Critiche che però sono copiosissime nell’ultimo post su Facebook di giovedì. Sono tantissimi gli utenti furiosi per non poter accedere alla loro posta, così come per non aver avuto più nessun aggiornamento su quando il servizio potrebbe tornare disponibile. Nell’ultimo messaggio Libero aveva fornito un numero di telefono da chiamare per avere assistenza. Alcuni fra quelli che hanno chiamato il numero di assistenza si sono sentiti dire che il servizio di Libero Mail e Virgilio Mail sarebbe tornato disponibile lunedì. Se da un lato sono ancora due giorni di attesa senza possibilità di accedere alla propria posta, è quantomeno una data che ci fa sperare che il problema di Libero Mail sia davvero in fase di risoluzione.

Aggiornamento Libero pubblica una nuova dichiarazione

Libero ha pubblicato poche ore fa, dopo la pubblicazione di questo articolo una nuova dichiarazione su quanto sta succedendo.

In questa nuova comunicazione, ci scusiamo anzitutto ancora una volta con i nostri utenti per il disagio recato dall’interruzione dei nostri servizi mail. Nelle ultime ore si è verificata ancora instabilità all’infrastruttura e-mail, che ci costringe prudenzialmente a non poter ancora riaprire il normale flusso. I tecnici stanno continuando a lavorare per la risoluzione definitiva del problema, che riguarda la maggior parte dei nostri account, ad eccezione delle mail PEC. Forniremo aggiornamenti nella giornata odierna, continuando a lavorare come ovvio per la risoluzione nel minor tempo possibile. Per ulteriori informazioni, resta attivo per i nostri utenti il numero di assistenza 02-83 90 55 21.

Purtroppo questo messaggio non aggiunge nulla a quanto sapevamo, se non la consapevolezza che gli indirizzi PEC non sono colpiti dal disservizio. Il fatto che non sia stata fornita una data, ma anzi si dice solo che ci saranno altri aggiornamenti in serata non fa ben propendere per un ritorno online a breve. Non viene di fatto citata la data di lunedì 20, che qualche utente aveva ricevuto telefonicamente.

Non avevamo dubbi che Libero fosse al lavoro sulla risoluzione del problema, ma l’assenza di date di ripristino, di dettagli sulla problematica tecnica e di un riconoscimento più esplicito del disagio che questo problema sta comportando, non ci sembrano degni di un servizio storico come quello di Libero.

Per tutti quelli che se lo stanno chiedendo è praticamente ovvio, che proprio come successo a gennaio, tutta la posta che si sarebbe dovuto ricevere durante il down non verrà mai ricevuta, neanche quando il servizio tornerà disponibile, se non quella inviata poco prima del ritorno in servizio.

Quando il servizio sarà tornato disponibile ciascuno potrà decidere in autonomia di valutare il passaggio ad un altro gestore di posta (per esempio Gmail), nel caso questa venga utilizzata per comunicazioni importanti.

Aggiornamento 18 giugno

Il servizio di Libero Mail è in ripristino. Qualche indicazione su come entrare.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments