HomeNewsProteggere la nostra rete: perché Sanremo non è una password sicura

Proteggere la nostra rete: perché Sanremo non è una password sicura

Oggi, 6 febbraio 2024, si celebra la giornata internazionale della sicurezza informatica. È un’occasione davvero importante per mettere in evidenza un problema evidente: molti utenti utilizzano ancora delle password deboli. È un’opportunità perfetta anche per ricordare a tutti come creare una password sicura. Sorprendentemente, secondo uno studio recente di NordPass, sembra che gli italiani trovino ispirazione anche dal Festival di Sanremo per creare le proprie password.

Per esempio, i nomi di alcuni partecipanti al Festival di Sanremo hanno fatto parte delle password più comuni del 2023, così come i titoli delle canzoni più attese. È facile intuire che le password di questo tipo possano essere facilmente indovinate con l’ausilio di software appositi per violare le password quasi istantaneamente.

Ci sarà un giorno in cui potremo dire addio alle odiate password, grazie alle Passkey (se non sapete di cosa si tratti, trovate maggiori informazioni qui. Ma fino ad allora, è importante ricordare che quanto più banali sono le password, tanto maggiori sono i rischi.

E dal momento che è evidente che memorizzare molte password alfanumeriche può risultare complicato, è consigliabile fare affidamento su un valido gestore di password. E per garantire la massima sicurezza, non trascurate nemmeno l’autenticazione a due fattori (meglio se non tramite SMS, ma ad esempio con Google Authenticator o strumenti simili).

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments