HomeNewsSamsung Electronics rivoluziona la riparazione con il programma di Self-Repair in Europa:...

Samsung Electronics rivoluziona la riparazione con il programma di Self-Repair in Europa: scopri la nuova era dell’autoriparazione!

Samsung Electronics ha annunciato con entusiasmo il lancio del suo programma di Self-Repair in Europa, portando questa iniziativa di riparazione autonoma a un numero sempre maggiore di utenti in Belgio, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Svezia e Regno Unito. Questo annuncio segue il recente successo del programma di Self-Repair in Corea del Sud.

A partire da oggi, gli utenti dei dispositivi Samsung Galaxy avranno accesso agli strumenti necessari per riparare autonomamente i loro dispositivi. Il programma di Self-Repair copre i prodotti della serie Galaxy S20, S21 e S22, nonché i modelli di PC Galaxy Book Pro e Galaxy Book Pro 360.

Secondo TM Roh, President e Head of Mobile eXperience Business di Samsung Electronics, l’obiettivo dell’azienda è quello di estendere il ciclo di vita dei dispositivi Samsung, consentendo agli utenti di godere delle alte prestazioni dei loro dispositivi Galaxy per il più lungo tempo possibile. Questo programma di Self-Repair rappresenta un passo importante per migliorare la riparabilità dei prodotti Samsung e rendere il servizio accessibile in tutto il mondo.

Dopo il lancio iniziale negli Stati Uniti nel 2022, Samsung sta ora portando il programma di Self-Repair anche in Europa. L’azienda sta collaborando con importanti distributori di componenti in Europa, come ASWO e 2Service, per garantire la disponibilità dei componenti necessari per le riparazioni.

Gli utenti europei delle serie Galaxy S20, S21 e S22 saranno in grado di sostituire autonomamente lo schermo con batteria inclusa, il vetro posteriore e la porta di ricarica del loro smartphone. Per i possessori della serie Galaxy Book Pro, saranno disponibili sette componenti originali per effettuare le riparazioni in autonomia, tra cui la parte anteriore con tastiera, la parte posteriore, lo schermo LCD, la batteria, il touchpad, il tasto con lettore di impronte digitali e i piedini in gomma. Oltre alle parti di ricambio, sarà possibile acquistare un kit di riparazione che include tutti gli strumenti riutilizzabili necessari per effettuare le riparazioni.

Samsung ha da sempre dato grande importanza all’assistenza post-vendita e dispone di una vasta rete di centri assistenza autorizzati per i suoi clienti. Con il programma di Self-Repair, l’azienda si impegna a sviluppare ulteriormente questa iniziativa, includendo altri dispositivi e paesi in futuro. Ciò fornirà ai clienti Galaxy maggiori opportunità di scelta per la riparazione dei loro dispositivi.

Infine, Samsung ricorda agli utenti l’importanza di smaltire correttamente le parti sostituite, conferendole all’isola ecologica del proprio comune. Per ulteriori informazioni sul programma di Self-Repair, è possibile visitare il sito ufficiale di Samsung all’indirizzo samsung.com.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments