HomeNewsScopri come riconoscere le truffe AI: il nuovo alleato delle truffe telefoniche

Scopri come riconoscere le truffe AI: il nuovo alleato delle truffe telefoniche

Continua l’avventura delle intelligenze artificiali, sempre più presenti in ogni settore dell’umanità. L’evoluzione tecnologica è un continuo fluire di innovazione, tra meraviglie e pericoli. Mentre molti nel mondo abbracciano entusiasti le nuove tecnologie, c’è chi invece cerca di sfruttarle a scopo fraudolento, approfittando di coloro che non sono del tutto consapevoli di queste nuove potenzialità. Il dibattito sull’utilizzo delle intelligenze artificiali infiamma le discussioni, spaziando dall’aspetto tecnologico all’etica e alla morale.

Le intelligenze artificiali sono sempre più accessibili a tutti, con software come ChatGPT e Midjourney che permettono di sopperire a compiti ripetitivi e professionali. Tuttavia, l’utilizzo delle IA nell’arte ha sollevato polemiche, con artisti che protestano contro l’utilizzo sconsiderato delle IA per compiti artistici, come nel caso del disegno e della musica.

Ma c’è di più dietro l’utilizzo disattento delle IA. I truffatori stanno sfruttando queste nuove tecnologie per ingannare le persone, utilizzando repliche vocali create attraverso l’intelligenza artificiale per indurre le vittime a compiere azioni dannose.

E’ necessario essere consapevoli di questi nuovi rischi e proteggersi. Non bisogna mai fornire dati personali o finanziari attraverso telefoni o mail, né accettare richieste di pagamento. Inoltre, se si riceve una chiamata sospetta da parte di una persona conosciuta, è meglio effettuare una verifica chiamando il numero noto invece di rispondere immediatamente. E’ importante prestare attenzione e cercare di comprendere appieno le potenzialità e i rischi delle nuove tecnologie per evitare di cadere nelle trappole dei truffatori.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments