HomeNewsXULU XR1 Max: L'incredibile potenza di un PC nel palmo della tua...

XULU XR1 Max: L’incredibile potenza di un PC nel palmo della tua mano!

XULU XR1 Max: il mini PC più potente al mondo con processore AMD Ryzen 7

Si chiama XULU XR1 Max ed è un mini PC. Anzi, è il più piccolo mini PC al mondo a poter vantare un processore AMD Ryzen 7 al suo interno, cosa che lo rende sin da subito un prodotto molto interessante e che apre le porte a potenzialità eccezionali. XULU XR1 Max è infatti capace di far girare software professionali e giochi senza problemi, offrendo buone prestazioni per la produttività e non solo. Andiamo a scoprire insieme tutti i segreti del suo hardware e anche del suo compattissimo design.

Caratteristiche Tecniche

– Processore: AMD Ryzen 7 5800U (8 core / 16 thread)
– GPU: AMD Radeon RX Vega 8
– Memoria RAM: 32/64 GB LPDDR4 (3.200 MHz Dual Channel)
– Memoria SSD: 1/2 TB
– Connettività:
– 3 x USB-A 3.1 Gen 2
– 3 x USB-A 2.0
– 1 x USB-C (con uscita video)
– 2 x HDMI 2.1
– 1 x Ethernet (1 Gbps)
– 1 x jack audio da 3,5 mm
– Wireless: Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.2
– Alimentazione: 12 V
– Monitor supportati: fino a 3
– OS supportati: Windows 10/11, Linux
– Dimensioni: 88,9 x 63,5 x 96,52 mm
– Altro: doppio microfono, schermo OLED

La scocca che contiene XULU XR1 Max ha dimensioni contenutissime, ma nulla è sacrificato. Sulla parte anteriore ci sono due porte USB, una USB-C, il jack audio combo (cuffie/microfono) e i microfoni integrati, mentre sul retro troviamo tutte le altre porte, con quattro USB-A, due HDMI 2.1, una Gigabit Ethernet e l’ingresso per l’alimentazione.

L’hardware è di alto livello, con un potente processore AMD Ryzen 7 5800U (8 core / 16 thread) che ha frequenza base a 1,9 GHz ma può salire fino a 4,4 GHz in boost. La scheda grafica integrata è una Radeon RX Vega 8, capace di supportare fino a 3 monitor collegati. Sfruttando la porta USB-C potete usare l’uscita video fino a risoluzione 8K. Ovviamente non mancano le connettività wireless, con supporto per il Wi-Fi 6E e il Bluetooth 5.2. Potete usare XULU XR1 Max con diversi sistemi operativi: non solo Windows 11 e Windows 10, ma anche varie distribuzioni Linux come ad esempio Ubuntu, Zorin, Kali Linux e altri.

Sono due gli elementi particolari di questo mini PC. Sul fronte è presente un piccolo schermo OLED totalmente personalizzabile, grazie al quale è possibile visualizzare diverse informazioni sullo stato del sistema o sulle applicazioni in esecuzione. Nella scocca sono integrati due microfoni, che permettono di usare un eventuale assistente vocale come Google Assistant o Alexa, trasformando il mini PC in un hub domestico.

L’unione tra buon hardware, dimensioni ridotte e tanta connettività rende XULU XR1 Max una soluzione molto interessante per chi vuole un piccolo PC desktop, da piazzare in casa o in ufficio. Non solo ha le potenzialità per essere un ottimo media center attaccato al televisore, ma può essere un utile strumento di lavoro, anche per carichi avanzati: è possibile usare anche programmi professionali per la produzione audio e video, per l’editing fotografico e per lo sviluppo web, oltre che per tutti gli altri compiti da ufficio.

Prezzo e Uscita

XULU XR1 Max sarà disponibile a partire da luglio 2023. Già da ora è possibile preordinarlo in diverse colorazioni tramite la pagina Kickstarter. Ci sono due varianti con differenze solo relative alla memoria integrata: il modello con 32 GB di RAM e 1 TB di SSD, e l’altro modello con 64 GB di RAM e 2 TB di SSD. Per il momento non sappiamo ancora il prezzo di listino delle due varianti, che sarà annunciato nei prossimi giorni in occasione dell’inizio delle vendite.

Inoltre, saranno disponibili anche due versioni meno potenti della serie XULU: parliamo di XR1 Pro (con Ryzen 5 5500U) e XR1 Lite (con Ryzen 3 5300U). Il modello Pro ha una scocca identica al Max, mentre la versione Lite è leggermente

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments