HomeOperatori TelefoniciAppalti Tlc: Sindacati insorgono, basta gare al ribasso per la qualità

Appalti Tlc: Sindacati insorgono, basta gare al ribasso per la qualità

Primo incontro al ministero delle Imprese e Made in Italy per il settore delle installazioni impianti delle telecomunicazioni.

Il confronto, che si è tenuto ieri ed è stato concordato in occasione dello sciopero di settore indetto da Fim, Fiom e Uilm, ha visto la presenza della sottosegretaria Fausta Bergamotto, della vicecapo di gabinetto Carla Colelli e di Gianpiero Castano consulente del ministro. Erano inoltre presenti Cgil, Cisl e Uil e le federazioni dei telefonici Fistel, Slc e Uilcom.

Le criticità del settore

Fim, Fiom e Uilm hanno nuovamente rappresentato le criticità che oramai da anni interessano il settore, chiedendo al ministero di intervenire sul meccanismo che consente l’attivazione di gare al massimo ribasso e di individuare congiuntamente alle associazioni sindacali strumenti utili a favorire la riqualificazione di parte dei lavoratori e delle lavoratrici e ad accompagnare il necessario ricambio generazionale. “Relativamente al tema appalti è stato sottolineato dal ministero che, trattandosi prevalentemente di appalti assegnati da privati, non possono essere invocate norme “pubbliche” e che eventuali interventi in materia rischiano, di entrare in contrasto con le direttive europee in materia di libera concorrenza – si legge in una nota – Risposta questa che reputiamo inadeguata dal momento che si sta parlando di risorse pubbliche. Per quanto concerne, invece, l’individuazione di strumenti straordinari per la riconversione e il ricambio generazionale è stata rappresentata dal ministero la necessità di un tavolo che veda la presenza anche del ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

Prossimo incontro a settembre

L’incontro si è concluso con un impegno da parte del ministero a riconvocare il tavolo a settembre. Si è impegnato altresì a convocare a stretto giro anche le associazioni di rappresentanza datoriale, confronto necessario al fine di attivare/ripristinare una cabina di regia che coinvolga l’intero settore delle telecomunicazioni. É questo infatti un settore strategico per lo sviluppo del Paese e le ingenti somme a disposizione devono essere impegnate anche a garantire dignità e sicurezza a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici coinvolte.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments