HomeOperatori TelefoniciAws, Spicciariello: "L'Italia rimane ancorata, ma le potenzialità della cloud economy restano...

Aws, Spicciariello: “L’Italia rimane ancorata, ma le potenzialità della cloud economy restano inespresse”

In Italia l’adozione del cloud è in crescita costante. Tuttavia, l’Italia non è ancora completamente integrata nella cloud economy. Secondo i dati del Desi, solo circa il 39% delle aziende italiane utilizza il cloud, ma solo in modo parziale, il che significa che non tutte le aziende sono pienamente nella cloud. Inoltre, solo il 18% delle aziende utilizza servizi di intelligenza artificiale e il 9% utilizza Big data, cifre che si discostano notevolmente dagli obiettivi stabiliti dalla Commissione Europea per la crescita del Paese. Queste sono le dichiarazioni di Franco Spicciariello, Direttore delle Politiche Pubbliche per l’Italia e l’Europa Centrale ed Est e il Sud-Est di Amazon Web Services (Aws), intervenuto alla conferenza TELCO PER L’ITALIA 2023.

Un punto di interesse riguardo all’intelligenza artificiale è il nuovo prodotto di Aws chiamato Bedrock, che permette di creare modelli di Ai generativa e segue la tendenza della democratizzazione dell’Ai. Spicciariello ha chiarito che Aws mette a disposizione l’Ai per tutte le aziende affinché possano sviluppare le proprie applicazioni, seguendo il loro modello. Inoltre, ha sottolineato che Aws non è un Ott, ma un supporto per le aziende, un attore B2B e un operatore di infrastrutture. L’obiettivo di Aws è inventare nuove tecnologie per fornire alle aziende gli strumenti necessari a costruire le proprie soluzioni, promuovendo l’innovazione e realizzando investimenti che altrimenti le imprese italiane non potrebbero effettuare.

Il cloud può anche svolgere un ruolo fondamentale per le società di telecomunicazioni. Aws ha lanciato la sua cloud region a Milano nell’aprile 2020, durante il periodo di lockdown a causa della pandemia di Covid-19. Spicciariello ha affermato che questa esperienza ha dimostrato come il cloud possa aiutare a ridurre il traffico grazie alle reti di contenuti (Cdn) per la distribuzione dei contenuti. Inoltre, ha dichiarato che l’obiettivo di Aws è lavorare con le società di telecomunicazioni e trasformarle in aziende tecnologiche. Attualmente, oltre il 52% delle aziende di telecomunicazioni considera Aws come il principale partner in termini di innovazione. La cloudificazione è l’obiettivo delle società di telecomunicazioni e Aws ha recentemente stretto un accordo con DT, Orange e Telefonica per le reti virtualizzate. Per sopravvivere, le aziende di telecomunicazioni devono cloudificarsi e, a tal fine, è necessaria una regolamentazione unificata in Europa.

Infine, Spicciariello ha commentato sul fair share, affermando che è necessario adottare un approccio razionale e non ideologico al dibattito, altrimenti si danneggia il mercato europeo e la sua capacità di attirare investimenti. Etno ha una posizione ragionevole e misurata in proposito, considerando che i fornitori di cloud non generano traffico, anzi, con le Cdn contribuiscono a ridurlo. Si può partire da questa premessa per trovare una soluzione adeguata.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments