HomeOperatori TelefoniciBanda ultralarga per tutti entro il 2030: Il piano rivoluzionario di Biden...

Banda ultralarga per tutti entro il 2030: Il piano rivoluzionario di Biden per una connessione senza limiti

Anche negli Stati Uniti di Biden è stato presentato un ambizioso piano per la banda ultra-larga: un investimento di 42 miliardi di dollari entro il 2030 per garantire l’accesso a internet veloce in tutti i 50 Stati USA e superare il divario digitale. Il presidente Joe Biden ha annunciato il piano durante la seconda parte del suo tour per l’America, focalizzato sulle misure che saranno adottate nei prossimi anni per migliorare la vita degli americani. L’obiettivo del piano è garantire l’accesso a internet in tutte le aree del Paese, anche dove le compagnie telefoniche non sono arrivate a causa delle scarse opportunità di mercato.

Secondo il capo dello staff della Casa Bianca, Jeff Zients, questa è un’opportunità storica per fare una vera differenza nella vita delle persone e sfruttare appieno il potenziale del Paese. Zients ha paragonato il piano Biden per la banda larga all’iniziativa del presidente Franklin Roosevelt del 1936, che portò l’elettricità nelle aree rurali. Attualmente, ci sono circa 8,5 milioni di località negli Stati Uniti prive di accesso alla banda larga.

Le compagnie telefoniche come Verizon, Comcast, Charter Communications ed AT&T sono state riluttanti a fornire l’accesso alle comunità rurali a causa dei costi elevati degli investimenti e della bassa densità abitativa. Tuttavia, la mancanza di accesso alla banda larga limita gli sviluppi innovativi per cittadini e imprese in ampie porzioni del Paese, come evidenziato durante i lockdown COVID-19, quando solo un accesso affidabile a internet garantiva la continuità delle attività produttive e delle lezioni scolastiche.

Il piano Biden prevede che i 42 miliardi di dollari di finanziamenti siano distribuiti a ciascuno Stato in base alle proprie necessità, nell’ambito del Broadband equity access and deployment program. La distribuzione dei fondi sarà basata sulla mappa della copertura della banda larga appena pubblicata dalla Federal Communications Commission, che evidenzia i divari nell’accesso. Gli Stati dovranno presentare i loro piani iniziali entro la fine dell’anno per ottenere il primo 20% dei finanziamenti. Una volta completati i piani, probabilmente entro il 2025, saranno erogati i fondi rimanenti.

Questo piano ambizioso mira a ridurre il divario digitale negli Stati Uniti e garantire a tutti i cittadini l’accesso a internet veloce, aprendo nuove opportunità di sviluppo economico e sociale. Il governo Biden intende investire in infrastrutture digitali per il benessere e la crescita del Paese.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments