HomeOperatori TelefoniciDesiderio di Fibra ad Alta Velocità: Il 24% degli italiani inaspettatamente ostacolato

Desiderio di Fibra ad Alta Velocità: Il 24% degli italiani inaspettatamente ostacolato

Secondo la Consumer Survey 2023 di Oliver Wyman, il 50% dei consumatori italiani mostra interesse a passare all’Ftth nei prossimi 12 mesi, mentre la media europea si attesta al 43%. Tuttavia, il 59% degli italiani si dice disposto a pagare di più per questo servizio, rispetto al 65% a livello europeo. La survey è stata condotta su un campione di circa 20.000 utenti in 9 Paesi, di cui 5 in Europa.

Un aspetto interessante emerso dalla survey riguarda la disponibilità dell’Ftth. Infatti, il 24% dei consumatori italiani ha dichiarato che questa tecnologia non è ancora disponibile per la propria abitazione. Questo solleva dubbi sul possibile ritorno sugli investimenti infrastrutturali che gli operatori stanno facendo per portare la fibra nelle case degli italiani.

Nel settore delle offerte TLC, i consumatori italiani mostrano ancora una preferenza per i canali tradizionali, sia per l’acquisto che per l’assistenza. I canali digitali sono meno considerati in Italia rispetto al resto d’Europa. Inoltre, il prezzo rimane un aspetto fondamentale nella scelta degli abbonamenti, anche se in misura minore rispetto alla media europea. La qualità del servizio, soprattutto la velocità, comincia a farsi sentire come criterio di scelta.

Gli operatori low-cost continuano a guadagnare quote di mercato nel settore mobile. Infatti, il 21% degli intervistati italiani che sono attualmente clienti degli operatori “incumbent” ha dichiarato di voler passare a un operatore low-cost nei prossimi 3 mesi. Il fattore determinante per questa migrazione è il prezzo, riportato come motivo dal 43% degli intervistati.

L’avvento del 5G offre anche opportunità di monetizzazione per gli operatori. Il 43% dei consumatori italiani è disposto a pagare di più per questa tecnologia, soprattutto i consumatori più giovani. Tuttavia, la qualità del servizio rimane un aspetto importante nella decisione di migrazione.

L’Fwa (Fixed Wireless Access) viene considerato come una valida alternativa all’attuale connessione a banda larga dal 47% del campione. Tuttavia, c’è ancora poca conoscenza di questa tecnologia, soprattutto tra le fasce d’età più elevate.

Infine, in Italia si preferiscono ancora i canali tradizionali di vendita, sia per l’acquisto degli abbonamenti che per il servizio clienti. Il negozio fisico risulta essere il canale preferito per l’acquisto, mentre il rappresentante telefonico è preferito per il servizio clienti.

In conclusione, la Consumer Survey 2023 di Oliver Wyman evidenzia l’interesse dei consumatori italiani per l’Ftth e il 5G, ma anche la preferenza per offerte economicamente vantaggiose e canali tradizionali di vendita. Gli operatori dovranno fare attenzione a soddisfare queste esigenze per mantenere i propri clienti e conquistarne di nuovi.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments