HomeOperatori TelefoniciEricsson afferma che l'Italia è in ritardo sul 5G: Il Giubileo potrebbe...

Ericsson afferma che l’Italia è in ritardo sul 5G: Il Giubileo potrebbe essere decisivo

L’Italia è in ritardo nell’adozione del 5G e non ha ancora implementato le reti 5G stand alone, che rappresentano il vero 5G. Secondo Andrea Missori, responsabile area Sud Est Mediterraneo ed Eurasia di Ericsson e amministratore delegato di Ericsson in Italia, ciò è dovuto a vari fattori, tra cui il fatto che gli operatori di telecomunicazioni non sono ancora considerati aziende ad alto consumo energetico, l’assenza di agevolazioni fiscali e la feroce competizione nel settore. Tuttavia, il Giubileo a Roma potrebbe essere un’opportunità per testare il 5G, dato che nel 2025 la città avrà luogo questo evento mondiale, che attirerà turismo e consentirà di sperimentare tutti gli use-case del 5G in un unico contesto.

A livello globale, gli abbonamenti al 5G sono in aumento in tutte le regioni del mondo e si stima che raggiungeranno 1,5 miliardi entro la fine del 2023. Tuttavia, l’Europa rimane indietro. Nell’area occidentale del continente, gli abbonamenti al 5G sono passati da 32 milioni nel 2021 a 69 milioni alla fine del 2022. Si prevede che la penetrazione del 5G raggiungerà l’88% entro la fine del 2028, ma attualmente si trova solo al 13%.

In India, invece, si registra la crescita più rapida del 5G a livello globale. Alla fine del 2022, ci sono già circa 10 milioni di abbonamenti al 5G in India e si stima che entro la fine del 2028 rappresenteranno circa il 57% di tutti gli abbonamenti di telefonia mobile nel paese.

Il rapporto evidenzia inoltre il legame tra l’aumento degli abbonamenti al 5G e i ricavi generati dagli operatori di telecomunicazioni. L’introduzione del 5G nei primi 20 mercati al mondo ha portato a un aumento dei ricavi del 7% in due anni. Questo dimostra il valore crescente del 5G sia per gli utenti sia per gli operatori.

Il 5G offre nuovi servizi e un’esperienza utente ottimizzata, creando così valore per i clienti e opportunità di aumento dei ricavi per gli operatori. Nonostante la debolezza del mercato degli smartphone, le spedizioni di dispositivi 5G continuano a crescere. Inoltre, le tecnologie NB-IoT e Cat-M stanno facilitando l’adozione di IoT a livello globale.

In conclusione, l’Italia e l’Europa devono affrettarsi per colmare il divario nell’adozione del 5G. Il 5G è una tecnologia fondamentale per abilitare l’industria manifatturiera, l’agroalimentare e molti altri settori. Per sfruttare appieno le potenzialità del 5G, è necessario un impegno congiunto degli operatori di telecomunicazioni e del governo.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments