HomeOperatori TelefoniciEuropa in viaggio verso la banda ultralarga: addio al rame e benvenuto...

Europa in viaggio verso la banda ultralarga: addio al rame e benvenuto alla modernità

Il whitepaper presentato dalla Commissione europea, che ha lo scopo di promuovere l’espansione della banda ultralarga, affronta il tema della dismissione del rame e sottolinea l’importanza della migrazione alla fibra per raggiungere gli obiettivi digitali e ambientali dell’Ue. Questo passaggio essenziale favorisce l’adozione di nuovi servizi e contribuisce a incrementare l’efficienza degli investimenti in fibra, supportando così il raggiungimento dell’obiettivo del Decennio Digitale.

La roadmap delineata nel documento prevede il 80% di dismissione del rame entro il 2028 e il restante 20% entro il 2030, inviando un segnale positivo agli investitori e garantendo un ritorno sull’investimento nella fibra. Fornisce inoltre l’opzione di sostituire parzialmente le reti di rame con prodotti wireless basati sul 5G.

Tuttavia, la dismissione del rame richiede un coordinamento attento e misure equilibrate per evitare il rischio di inversione dei guadagni competitivi. Inoltre, è fondamentale il ruolo delle Autorità per le Comunicazioni nella progettazione e monitoraggio del processo di dismissione, ma l’Italia non è ancora passata all’azione in questo ambito, a differenza di altri Stati membri dell’Unione europea.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments