HomeOperatori TelefoniciIncentivare l'esodo: Ericsson chiude accordo per 134 esuberi

Incentivare l’esodo: Ericsson chiude accordo per 134 esuberi

Ericsson Italia ha raggiunto un accordo con i sindacati per quanto riguarda gli esuberi annunciati dall’azienda. Sarà il non opporsi al licenziamento ad essere l’unico criterio per i 134 lavoratori interessati, in deroga alla legge. L’accordo prevede anche un sistema di incentivazione all’esodo a fronte dell’adesione volontaria dei lavoratori.

Le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil esprimono la loro preoccupazione per la crisi sistemica che sta attraversando il settore delle telecomunicazioni, di fronte alla riduzione dei ricavi e alla contrazione dei costi.

Ericsson è solo una delle aziende che ha annunciato esuberi in Italia, tra cui BT Italia, che ha dichiarato di voler puntare ad un nuovo modello organizzativo. Proprio in merito alla procedura di licenziamento avviata dall’azienda, si è svolto il primo incontro presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali tra i rappresentanti aziendali di BT Italia e i sindacati. Si è parlato anche di un possibile utilizzo della cassa integrazione per crisi.

Il Ministero ha rinviato le parti ad un incontro conclusivo il prossimo 21 giugno, chiedendo alle parti di trovare un equilibrio tra gli interessi in campo.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments