HomeOperatori TelefoniciTim porta la Netco in Europa: una rivoluzione made in Uk per...

Tim porta la Netco in Europa: una rivoluzione made in Uk per l’istruzione

Nel Regno Unito è in corso la nascita di una Netco, ovvero una wholesale company della fibra, che seguirà lo stesso approccio infrastrutturale di Tim, escludendo la rete mobile e i servizi aziendali.

Virgin Media O2, con gli azionisti Liberty Global e Telefónica, ha annunciato questo progetto. La newco si occuperà dell’adozione e dello sviluppo della fibra, offrendo nuove opzioni di finanziamento e una piattaforma per potenziali opportunità di consolidamento altnet. Questa iniziativa mira a creare un’alternativa di rete su larga scala per altri fornitori, come alternativa principale a Openreach di BT.

Netco sarà una sussidiaria interamente consolidata di Virgin Media O2 e includerà gli asset di rete via cavo e fibra dell’operatore, coprendo attualmente 16,2 milioni di locali nel Regno Unito. Questa struttura avrà un ruolo chiave nel completamento del programma di aggiornamento alla fibra, offrendo anche opportunità future di finanziamento e consolidamento.

Le unità consumer e B2B di Virgin Media O2, insieme alla rete mobile, continueranno a operare indipendentemente da Netco. Inoltre, la joint venture Nexfibre si concentrerà sull’espansione della rete in fibra nelle aree di nuova costruzione.

Una volta completata la prevista costruzione in fibra, le reti NetCo e Nexfibre raggiungeranno un totale combinato fino a 23 milioni di case, rappresentando una significativa competizione nel mercato britannico, con una copertura di circa il 75% del paese. Virgin Media O2 e Nexfibre hanno attualmente un’ampiezza di copertura in fibra integrale di oltre 4 milioni di unità.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments