HomeOperatori TelefoniciWindTre-Eqt: il nodo degli accordi con Iliad e Fastweb, un nuovo inizio?

WindTre-Eqt: il nodo degli accordi con Iliad e Fastweb, un nuovo inizio?

Nel maggio 2023, è stato siglato ufficialmente l’accordo per creare una nuova società congiunta tra il fondo svedese Eqt Infrastructure e WindTre, nella quale confluirebbero gli asset di rete mobili e fissi della telco. Tuttavia, quando si avvicina la scadenza finale del 12 febbraio, la situazione sembra essere diventata incredibilmente intricata.

WindTre ha accordi in atto con Iliad e Fastweb, ma sembra aver ignorato questi accordi nella contrattazione con il fondo Eqt. La telco sembra aver pensato di poter gestire la situazione in un secondo momento, senza valutarne le conseguenze in termini di tempistiche e senza aver concordato in anticipo la via d’uscita con le due telco.

Per quanto riguarda Iliad, ciò che sembra aver scatenato la controversia è la joint venture Zefiro Net, creata per la condivisione e gestione congiunta delle infrastrutture di rete mobile (incluso il 5G) nelle aree meno popolose d’Italia. Invece, per quanto riguarda Fastweb, la questione riguarda le frequenze 5G che la telco ha ceduto in gestione a WindTre.

La chiusura dell’operazione con Eqt sembra essere ancora in dubbio, poiché la questione di Iliad e Fastweb non è stata risolta. Inoltre, i sindacati hanno chiesto un incontro urgente con WindTre per discutere della situazione dell’azienda, mentre Vodafone e Fastweb sembrano essere in procinto di concludere un accordo.

La situazione è incredibilmente complessa e potrebbe mettere a rischio l’intera operazione, con possibili ricadute importanti per tutti i soggetti coinvolti.

D'Orazi Dario
D'Orazi Dariohttps://it-it.facebook.com/darioita
Editore e Giornalista mi occupo di tutto quello che fa parte della tecnologia, automobili e curiosità. Laureato sono sempre stato appassionato alla scrittura e amo il mondo del giornalismo.
RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments